IL RE

VITO

KURT 

    GODEL  

SERRAO G.A.

MOLE'

clicca quì per chattare Le chiese di Polia Polia tra storia e leggenda . Polia nuova. Figure illustri di Polia e del circondario immagini di Polia Laudato ingentia rura , colito parva . Cantami o Diva del pelide Achille l'ira funesta....Le voci  di Polia  nel mondo Per non dimenticare usanze e tradizioni religiose e non La lingua e la sua origine novità a Polia ...  Piatti tipici di Polia e della Calabria e mail, comunicazioni , indirizzi utili
novità a Polia ...

SITO SU VIRGILIO

GRATIS SMS
SSITO SU YAHOO
SITO SU LYCOS.IT

 

 

 

 

POLIA TRA STORIA  E LEGGENDA LE ORIGINI

La tradizione narra , anche , che Polieno , compagno di Miscello da Ripe , ecista di Crotone ( Polieno é vincitore dei giochi ludici del tempo ) , si inoltrò verso l'interno del territorio , spinto o da eventi belici o da puro spirito di esplorazione . Giunto , ove oggi é situata l'odierna Trecroci , decise di ivi fermarsi dando al posto il proprio nome ; il nome di Polia dunque deriverebbe da Polieno . Il manoscritto in possesso di R. Molé riporta :

" Crotone condito , Polienus Miscelli de Ripe comes , una cum Acheorum comitatu , inter Bretias contulit, qui locum incolebant in quo hodie pagus noster est , cum ipsis consociatus est , sapientes evulgavit leges erexit Atenae Poliadi sacellum ".

Un'altra ipotesi vede Polia fondata da un gruppo di coloni sfuggiti alla distruzione di Polieion. Questi insediatisi sul posto , ove oggi giace Trecroci , diedero al nuovo borgo il nome della loro città distrutta.

Tutte le ipotesi portano a concludere , chi per un motivo , chi per un'altro ,che Polia fu fondata dai Greci.

Lavori e studi del passato  sin dal 1400 , la tradizione e la memoria secolare del popolo testimoniano più di ogni altra cosa le origini greche di Polia.Ritrovamenti archeologici , assonanze linguistiche , termini dialettali e denominazioni di luoghi fanno indubbiamente , emergere un passato di colonia greca per Polia.La città , pur nei limiti di una piccola realtà locale , vive il periodo di maggiore splendore tra il IV° secolo a.c. e la caduta dell'impero romano . Con la fine di Roma inizia un lento ed inesorabile declino comune , peraltro , a tante altre città della " MagnaGrecia " .Il lungo inverno del Medio-Evo porterà rovine e distruzioni ; il paese subirà assalti e devastazioni ad opera soprattutto dei Saraceni . Rimangono testimonianze , in tal senso , rinverdite dai nomi lasciati a luoghi ( passaggio chiamato "saraceni"- nei pressi di Poliolo-  ove si racconta che i cittadini di Polia abbiano fermato un battaglione di pirati saraceni ) e cose . Dopo l'anno mille Polia é governata dai Normanni cui succedono gli Angioini , gli Aragonesi , i Francesi ed infine per oltre tre secoli i Borboni , salvo il periodo napoleonico di Re Gioacchino Murat.  continua

continua

          

Poliphilo@polia.org    

                                                                      

INVIATE VOSTRI CONTRIBUTI