IL RE

VITO

KURT 

    GODEL  

SERRAO G.A.

MOLE'

clicca quì per chattare Le chiese di Polia Polia tra storia e leggenda . Polia nuova. Figure illustri di Polia e del circondario immagini di Polia Laudato ingentia rura , colito parva . Cantami o Diva del pelide Achille l'ira funesta....Le voci  di Polia  nel mondo Per non dimenticare usanze e tradizioni religiose e non La lingua e la sua origine novità a Polia ...  Piatti tipici di Polia e della Calabria e mail, comunicazioni , indirizzi utili
novità a Polia ...

SITO SU VIRGILIO

GRATIS SMS
SSITO SU YAHOO
SITO SU LYCOS.IT

 

 

 

 

Solo poche righe per presentare e salutare questo nostro   caro amico . Non intendiamo  fare  una analisi critica  delle sue liriche perché altri , autorevoli e prestigiosi , critici   si sono assunti il compito di  recensire  l'opera letteraria di Vito Sorrenti .Noi cercheremo di  seguire ,  dandone  ampio risalto , giorno dopo giorno , tutti i suoi lavori   felici di poter dire che uno di noi , uno di Polia" ce l'ha fatto " . 
Conosciamo Vito sin da quando , direbbe Pavese , si andava insieme a " caccia di nidi " ... "sin dai primi tempi della Mora ". Ed Il suo percorso umano e letterario a noi  sembra proprio seguire , per alcuni versi , il cammino  dell' " Anguilla " " della luna e i falò ": la  serenità della campagna ma anche le comuni ristrettezze  della Polia dell'immediato dopoguerra .
 Poi Milano ; Milano che insegna a vivere e a soffrire ; Milano che tanto ti toglie e tanto ti dà . A Milano, quindicenne ,solo,  ad affrontare nella metropoli   il  duro lavoro della sopravvivenza .Solo a lavorare per sopravvivere . ed insieme al lavoro lo studio  " le sudate carte " alla ricerca di un riscatto e perché l'anima non sprofondi. 
Oggi , a Polia siamo lieti ed onorati di poter celebrare in Vito  un vero  poeta !
 E sì un poeta ; perché Vito esprime una autentica ed originalissima vena poetica che lancia attraverso "l' urlo impietrito - del cuore straziato - che  s'avvita nel vuoto - di vetrose rovine -" . Una vis poetica  fatta di immagini di " vampe feroci - di fuoco e di fumo "- e di flash che fotografano le" atroci virate - di raggelante ferocia " -.
Riportiamo, di seguito , alcune valutazioni critiche .  A noi piace ricordare che mentre "  esala la vita - il suo ultimo fiato -in volute di fumo - intrisi di strazio - " il poeta resiste all'umano sconforto dell'immane tragedia  :   " OLuce divina  dissolvi lo strazio che brucia nel cuore in ricordi di verde dolore ".

B.P.

continua